Correzione: impossibile contattare l'errore del server DHCP su Windows 7, 8, 10

Consigli: Clicca Qui Per Correggere Gli Errori Di Windows E Ottimizzare Le Prestazioni Del Sistema

Impossibile contattare il server DHCP viene visualizzato quando si tenta di affittare, rilasciare o rinnovare un indirizzo IP. Questo errore indica che la scheda di rete non può parlare con il server DHCP per ottenere un nuovo contratto di locazione per recuperare un nuovo indirizzo IP che può utilizzare.

Che cos'è un server DHCP

Il protocollo DHCP o Dynamic Host Configuration Protocol è un protocollo di rete utilizzato per assegnare automaticamente gli indirizzi IP.

Perché visualizzo "Impossibile contattare il server DHCP"

L'errore si verifica spesso dopo aver tentato di eseguire il comando "ipconfig / renew" nel prompt dei comandi e può diventare difficile risolvere i problemi di Windows che si basano su questo metodo. Di seguito potrai trovare diversi metodi che hanno funzionato per altri utenti, quindi assicurati di provarli e, si spera, di risolvere il tuo problema!

Soluzione 1: aggiorna o ripristina i driver di rete

Ad essere onesti, l'aggiornamento e il rollback del driver sono due azioni opposte, ma tutto dipende da quale driver ha portato l'errore sul tuo computer. Se sul tuo computer sono in esecuzione driver obsoleti, non più supportati, è quasi certo che un aggiornamento risolva il problema.

Tuttavia, se il problema ha iniziato a verificarsi dopo aver aggiornato il driver in un modo o nell'altro; un rollback potrebbe essere abbastanza buono fino al rilascio di un nuovo driver più sicuro. È inoltre necessario aggiornare o eseguire il rollback del dispositivo di rete che si sta utilizzando per connettersi a Internet (wireless, Ethernet, ecc.), Ma eseguendo lo stesso processo tutti non dovrebbero danneggiare.

  1. Prima di tutto, dovrai disinstallare il driver che hai attualmente installato sul tuo computer.
  2. Digita "Gestione dispositivi" nel campo di ricerca accanto al pulsante del menu Start per aprire la finestra Gestione dispositivi. È inoltre possibile utilizzare la combinazione di tasti Windows + R per aprire la finestra di dialogo Esegui. Digita devmgmt.msc nella casella e fai clic su OK o Invio.

  1. Espandi la sezione "Schede di rete". Questo mostrerà tutte le schede di rete che la macchina ha installato al momento.

Aggiorna il driver:

  1. Fare clic destro sulla scheda di rete che si desidera disinstallare e selezionare "Disinstalla dispositivo". Ciò rimuoverà l'adattatore dall'elenco e disinstallerà il dispositivo di rete.
  2. Fare clic su "OK" quando viene richiesto di disinstallare il dispositivo.

  1. Rimuovi l'adattatore che stai utilizzando dal tuo computer e vai alla pagina del produttore per visualizzare l'elenco dei driver disponibili per il tuo sistema operativo. Scegli quello più recente, scaricalo ed eseguilo dalla cartella Download.

  1. Seguire le istruzioni visualizzate per installare il driver. Se l'adattatore è esterno come un dongle Wi-Fi, assicurarsi che rimanga disconnesso fino a quando la procedura guidata non richiede di ricollegarlo al computer. Riavvia il computer e verifica se il problema è scomparso.

Rollback del driver:

  1. Fare clic con il tasto destro sulla scheda di rete che si desidera disinstallare e selezionare Proprietà. Dopo l'apertura della finestra Proprietà, accedere alla scheda Driver e individuare l'opzione Ripristina driver.

  1. Se l'opzione è disattivata, significa che il dispositivo non è stato aggiornato di recente in quanto non ha file di backup che ricordano il vecchio driver. Ciò significa anche che il recente aggiornamento del driver non è probabilmente la causa del problema.
  2. Se l'opzione è disponibile per fare clic su, fallo e segui le istruzioni sullo schermo per procedere con il processo. Riavvia il computer e verifica se il problema persiste nel prompt dei comandi.

Soluzione 2: disabilitare il driver relativo a VirtualBox

VirtualBox è un programma sviluppato e pubblicato da Oracle ed è utilizzato per eseguire e visualizzare vari sistemi operativi su varie piattaforme. Può essere scaricato e installato dal loro sito Web e potresti averlo usato in passato o potresti utilizzarlo ora.

Tuttavia, il loro driver potrebbe rovinare un po 'le cose sul tuo computer e disabilitarlo dalla connessione Internet che stai utilizzando non influirà in modo significativo sul programma ma potrebbe solo aiutarti a risolvere il tuo problema.

  1. Apri la finestra di dialogo Esegui premendo insieme il tasto logo Windows + il tasto R. Quindi digitare "ncpa.cpl" in esso e fare clic su OK. Può anche essere ottenuto aprendo il Pannello di controllo. Cambia la vista in Categoria e fai clic su Rete e Internet. Fare clic sulla sezione Centro connessioni di rete e condivisione per aprirla e individuare l'opzione Modifica impostazioni adattatore sul lato sinistro della finestra e fare clic su di essa.

  1. Ora che la finestra Connessione Internet è aperta, fai doppio clic sulla scheda di rete attiva.
  2. Quindi fare clic su Proprietà e individuare la voce VirtualBox Bridged Networking Driver nell'elenco. Disabilitare la casella di controllo accanto a questa voce e fare clic su OK. Riavvia il computer per confermare le modifiche e verificare se l'errore appare di nuovo.

Soluzione 3: provare un comando semplice

Questo semplice comando ha aiutato un utente fortunato che si è lamentato di un problema su un forum online e sembra che questa risposta abbia aiutato anche altri utenti. Detto questo, molti funzionari Microsoft sono rimasti sbalorditi dal fatto che funzionasse, ma è una soluzione praticabile, quindi potresti anche provarlo!

Non arrecherà alcun danno al computer in quanto avvia la registrazione dinamica manuale per i nomi DNS e gli indirizzi IP configurati su un computer e viene effettivamente utilizzato per risolvere i problemi relativi alla rete.

  1. Se sei un utente di Windows 10, puoi facilmente individuare il prompt dei comandi semplicemente facendo clic sul pulsante del menu Start o sul pulsante Cerca accanto ad esso e digitare "cmd" o "Prompt dei comandi". Fai clic con il pulsante destro del mouse sul primo risultato e scegli l'opzione Esegui come amministratore.

  1. Se stai eseguendo una versione di Windows precedente a Windows 10, la ricerca nel menu Start potrebbe non funzionare correttamente ma puoi comunque passare a C >> Windows >> System32, fare clic con il tasto destro del mouse sulla voce “cmd.exe” e scegliere Esegui come amministratore.
  2. Digita il comando seguente e assicurati di fare clic su Invio in seguito:
 ipconfig / registerdns 
  1. Dopo aver visualizzato il messaggio "Operazione completata correttamente" nel Prompt dei comandi, fare clic sul pulsante Chiudi o digitare "Esci" nel Prompt dei comandi, riavviare il computer e verificare se il problema è stato risolto.

Soluzione 4: disabilitare IPv6 sulla connessione attiva

Questo errore "ipconfig" a volte si verifica se IPv6 è abilitato per la configurazione attiva e non si dispone di gateway locale necessario per connettersi. Esistono diversi utenti che sono stati in grado di risolvere il problema in questo modo e ciò non influirà sulla tua esperienza del consumatore.

  1. Apri la finestra di dialogo Esegui premendo insieme il tasto logo Windows + il tasto R. Quindi digitare "ncpa.cpl" in esso e fare clic su OK.

  1. Quando viene visualizzata la finestra Connessione Internet, fare doppio clic sulla scheda di rete attiva.
  2. Quindi fare clic su Proprietà e individuare la voce Protocollo Internet versione 6 nell'elenco. Disabilitare la casella di controllo accanto a questa voce e fare clic su OK. Riavviare il computer per confermare le modifiche e verificare se il problema si verifica nuovamente in "ipconfig".

Soluzione 5: (ri) avviare il servizio client DHCP

Il servizio client DHCP ha gestito questi problemi e se il servizio è stato arrestato o non funzionante, la cosa migliore che puoi fare è semplicemente (ri) avviarlo e sperare per il meglio. Ha aiutato diversi utenti in quanto questo servizio deve assolutamente essere in esecuzione sul tuo computer affinché funzioni come "ipconfig / renew".

  1. Apri la finestra di dialogo Esegui utilizzando la combinazione di tasti Windows + R sulla tastiera. Digitare "services.msc" nella casella senza le virgolette e fare clic su OK per aprire Servizi.

  1. Individua il servizio client DHCP nell'elenco dei servizi, fai clic destro su di esso e seleziona Proprietà dal menu contestuale che appare.
  2. Se il servizio è avviato (puoi verificarlo proprio accanto al messaggio sullo stato del servizio), dovresti individuarlo immediatamente facendo clic sul pulsante Stop al centro della finestra. Se viene fermato, lascialo così com'è (per ora, ovviamente).

  1. Assicurarsi che l'opzione nel menu Tipo di avvio nelle proprietà del servizio client DHCP sia impostata su Automatico prima di procedere con le istruzioni. Confermare eventuali finestre di dialogo che possono apparire quando si imposta il tipo di avvio. Fai clic sul pulsante Avvia al centro della finestra prima di uscire.

È possibile che venga visualizzato il seguente messaggio di errore quando si fa clic su Start:

“Windows non è riuscito ad avviare il servizio client DHCP sul computer locale. Errore 1079: l'account specificato per questo servizio differisce dall'account specificato per altri servizi in esecuzione nello stesso processo. "

In questo caso, seguire le istruzioni di seguito per risolverlo.

  1. Seguire i passaggi 1-3 delle istruzioni sopra per aprire le proprietà del servizio client DHCP. Passare alla scheda Accesso e fare clic sul pulsante Sfoglia ...

  1. Nella casella "Inserisci il nome dell'oggetto da selezionare", digita il nome del tuo account, fai clic su Controlla nomi e attendi che il nome venga riconosciuto.
  2. Fare clic su OK al termine e digitare la password nella casella Password quando viene richiesto, se è stata impostata una password. Ora dovrebbe iniziare senza problemi!

Soluzione 6: sostituire il programma antivirus che si sta utilizzando

Anche se questo metodo finale può sembrare troppo, molti utenti hanno riferito che alcuni strumenti antivirus gratuiti hanno effettivamente causato questo problema e rimuovendoli sono riusciti a risolvere il problema dopo che tutti i metodi sopra non sono riusciti.

Se hai provato le soluzioni sopra senza successo, prendi in considerazione l'utilizzo di un virus diverso, soprattutto se non lo paghi. I principali colpevoli di questo problema includono Avast e McAfee. Tuttavia, il processo di disinstallazione a volte può essere evitato se si utilizza BitDefender Total Security, che verrà discusso in fondo

  1. Fai clic sul menu Start e apri il Pannello di controllo cercandolo. In alternativa, puoi fare clic sull'icona a forma di ingranaggio per aprire le impostazioni se stai utilizzando Windows 10.
  2. Nel Pannello di controllo, seleziona Visualizza come: Categoria nell'angolo in alto a destra e fai clic su Disinstalla un programma nella sezione Programmi.

  1. Se stai usando l'app Impostazioni, facendo clic su App dovresti aprire immediatamente un elenco di tutti i programmi installati sul tuo PC.
  2. Individua McAfee o Avast nel Pannello di controllo o nelle Impostazioni e fai clic su Disinstalla.
  3. La procedura guidata di disinstallazione dovrebbe aprirsi chiedendoti di confermare la tua scelta di disinstallazione o di offrire a Disinstalla o Ripristina. Scegli Disinstalla e segui le istruzioni sullo schermo.

  1. Fai clic su Fine quando il programma di disinstallazione completa il processo e riavvia il computer per vedere se gli errori continueranno a comparire.

Utenti BitDefender Total Security:

A volte il problema può essere risolto se si utilizza questo programma antivirus disabilitando una determinata opzione nelle impostazioni del firewall. Sembra che il suo firewall stia impedendo che questo processo passi attraverso questa opzione, quindi dovrai disabilitarlo per procedere.

  1. Apri l'interfaccia utente di BitDefender facendo doppio clic sulla sua icona sul desktop, cercandola nel menu Start o facendo doppio clic sulla sua icona nella barra delle applicazioni.
  2. Fai clic sull'icona Protezione sulla barra laterale sinistra dell'interfaccia utente di Bitdefender e fai clic su Visualizza funzionalità.

  1. Fai clic sull'icona Impostazioni nell'angolo in alto a destra del modulo FIREWALL e vai alla scheda Impostazioni. Qui dovresti essere in grado di vedere le scansioni della porta Block nell'opzione di rete, quindi assicurati di disabilitarlo prima di verificare se il problema è ancora attivo.

Articoli Interessanti