Correzione: VirtualBox non si apriva

Consigli: Clicca Qui Per Correggere Gli Errori Di Windows E Ottimizzare Le Prestazioni Del Sistema

Oracle VM VirtualBox è un hypervisor e una piattaforma gratuiti per eseguire dispositivi virtuali sul tuo computer sviluppato e gestito da Oracle. È uno dei gestori virtuali più popolari là fuori e ospita quasi tutti i sistemi operativi come Linux, Windows, Solaris, OS / 2, Haiku ecc. Le persone lo usano per usare un altro operando sopra il loro attuale sistema operativo definendo un ambiente speciale per questo.

Ultimamente, ci sono state segnalazioni di VirtualBox che non si aprono soprattutto in Windows. Questo problema ha iniziato a emergere poco dopo i recenti aggiornamenti di Windows. Il motivo per cui questo problema può verificarsi è a causa di irregolarità nelle configurazioni, della versione precedente installata e dei file di installazione danneggiati. Esamineremo tutte le soluzioni una per una a partire dalla più semplice.

Cosa causa l'apertura di VirtualBox?

Il problema della mancata apertura di VirtualBox significa essenzialmente che non è possibile creare alcuna macchina virtuale e farlo funzionare. Questo problema è emerso dopo che Microsoft ha iniziato a rilasciare aggiornamenti di Windows 10 e persiste ancora oggi. Ecco alcuni dei motivi per cui si verifica questo problema:

  • Alcuni moduli come Hyper-V potrebbero non essere abilitati sul tuo computer o potrebbero essere disabilitati dopo un recente aggiornamento di Windows.
  • Windows ha rafforzato il controllo sulle installazioni di driver e poiché VirtualBox installa i driver per le macchine virtuali in modo indipendente, ciò può essere in conflitto e causare problemi.
  • Gli aggiornamenti costanti di Windows 10 causano problemi con il software che visualizza la macchina virtuale sul tuo computer. Un concetto chiamato Paravirtualization . La modifica dei valori attuali è in genere la soluzione di questa situazione.

Come risolvere VirtualBox non si apre

Come accennato in precedenza, ci sono stati numerosi rapporti su VirtualBox che non si aprivano dopo l'aggiornamento di Windows 10. Questo problema non è presente solo in Windows ma si verifica anche in Mac e Linux. Il gestore virtuale non avvierebbe né l'intera applicazione né il sistema operativo specifico che si sta tentando di eseguire nell'ambiente virtuale. Questo tutorial tenterà di risolvere tutti i problemi citati.

Soluzione 1: aggiornamento di VirtualBox

Prima di provare qualsiasi altra cosa, è essenziale aggiornare VirtualBox all'ultima versione disponibile sul sito Web ufficiale. Ci sono stati numerosi casi in cui la versione precedente presenta problemi di compatibilità con l'ultima versione di Windows che impedisce all'applicazione di avviarsi o causa errori nel suo sistema operativo.

  1. Passare al sito Web ufficiale di VirtualBox e installare l'ultima versione disponibile.

  1. Dopo aver scaricato il file eseguibile, è necessario disinstallare la versione esistente prima di passare all'installazione di quella più recente. Premi Windows + R, digita “ appwiz. cpl "nella finestra di dialogo e premere Invio. Naviga attraverso l'elenco dei programmi e disinstalla l'applicazione.
  1. Dopo aver disinstallato l'applicazione, installa l'ultima versione scaricata.
  2. Se disponevi già di VM esistenti nel VirtualBox precedente, puoi provare a indirizzare la VM appena installata nella tua directory. Il percorso in cui sono archiviate le VM è:
 C: \ Users \ [nome utente] \ VirtualBox VMs C: \ Users \ [nome utente] \ VirtualBox VMs \ [vm group] \ [vm name] 

Soluzione 2: abilitazione di Hyper-V

Microsoft Hyper-V, noto anche come "virtualizzazione del server Windows" in passato, in grado di creare macchine virtuali su sistemi che eseguono Windows 8 o versioni successive. Questo modulo aiuta altre applicazioni di terze parti a creare le loro macchine virtuali sul tuo computer. Se questo metodo è disabilitato, potresti riscontrare problemi. Possiamo assicurarci che sia abilitato e provare a riavviare VirtualBox.

  1. Premi Windows + S, digita " Attiva o disattiva funzionalità di Windows " nella finestra di dialogo e apri l'applicazione.
  2. Individua " Hyper-V " dall'elenco delle opzioni e seleziona Dopo aver verificato, premi OK per iniziare il processo di inizializzazione.

  1. Dopo aver abilitato il modulo, riavvia completamente il computer e prova a creare nuove macchine virtuali utilizzando VirtualBox e verifica se ciò risolve il problema.

Soluzione 3: disabilitazione dell'applicazione del driver

L'applicazione dei driver è un meccanismo di sicurezza in Windows che non consente l'installazione di driver sospetti o scritti male sul sistema operativo. Poiché VirtualBox installa i propri driver per macchine virtuali in un ambiente virtuale, ciò può essere in conflitto con le impostazioni. Possiamo provare a disattivare l'applicazione del driver e vedere se questo risolve il problema.

  1. Premi Windows + S, digita " prompt dei comandi " nella finestra di dialogo, fai clic con il pulsante destro del mouse sull'applicazione e seleziona " Esegui come amministratore ".
  2. Una volta nel prompt dei comandi con privilegi elevati, eseguire il comando seguente:
 bcdedit.exe / attiva nointegritychecks 

  1. Ciò disabiliterà i controlli di integrità e ti consentirà di installare qualsiasi driver. Se si desidera abilitare nuovamente il controllo di integrità, immettere il seguente comando nel prompt dei comandi con privilegi elevati.
 bcdedit.exe / disattiva nointegritychecks 

Riavvia il computer dopo aver disabilitato l'applicazione e controlla se il problema è stato risolto.

Soluzione 4: installazione manuale degli adattatori VirtualBox

Ci sono alcuni casi in cui VirtualBox non riesce a installare correttamente gli adattatori di rete sul tuo computer. Per questo motivo, l'applicazione potrebbe generare un errore "Impossibile caricare VirtualBox". In questo caso, possiamo provare a installare correttamente i driver di rete VirtualBox e quindi a impostare correttamente la configurazione.

  1. Innanzitutto, elimina tutti i precedenti adattatori VirtualBox. Dopo aver eliminato, premi Windows + R, digita “ devmgmt. msc "nella finestra di dialogo e premere Invio.
  2. Una volta in Gestione dispositivi, fai clic su Azione> Aggiungi hardware legacy .

  1. Ora installa manualmente gli adattatori Oracle VirtualBox. Il percorso in cui si trovano è di solito il seguente:
 C: \ Programmi \ Oracle \ VirtualBox \ drivers \ network \ netadp \ VBoxNetAdp.inf 
  1. Ora, una volta installati correttamente i driver, possiamo andare avanti e configurarli correttamente. Avviare Oracle VirtualBox, fare clic su File> Preferenze> Rete> Rete solo host . Ora fai clic su Modifica .
  2. Impostare correttamente le seguenti informazioni nei rispettivi campi:

IPv4 192.168.56.

Maschera 255.255.255.0

Ora fai clic sulla scheda Server DHCP e imposta quanto segue:

Indirizzo del server : 192.168.56.100

Maschera server : 255.255.255.0

Limite indirizzo basso : 192.168.56.10

Indirizzo superiore associato : 192.168.56.254

  1. Premere OK per salvare le modifiche e riavviare il computer. Ora controlla se riesci ad aprire VirtualBox.

Soluzione 5: modifica della paravirtualizzazione

La paravirtualizzazione è una tecnica software che consente alle macchine virtuali di avere un'interfaccia software. Questo è simile ma per nulla identico all'interfaccia hardware-software sottostante. Esistono molti rapporti secondo cui questa funzionalità causa molti problemi in VirtualBox. Possiamo provare a cambiare la sua opzione in KVM e vedere se questo fa il trucco.

  1. Avvia VirtualBox, fai clic su Impostazioni> Sistema> Accelerazione> Interfaccia di paravirtualizzazione .
  2. Seleziona l'opzione di KVM invece di Default .

  1. Riavvia il computer completamente e prova ad avviare nuovamente la macchina virtuale. Controlla se il problema è stato risolto.

Oltre a queste soluzioni, puoi anche provare quanto segue:

  • Disabilitazione della grafica 3D
  • Esegui l'applicazione in modalità compatibilità con i privilegi di amministratore.
  • Aggiornamento dei driver grafici .
  • Disinstallazione di altri software in conflitto.

Articoli Interessanti