Correzione: si è verificato un problema durante la creazione dell'unità di ripristino

Consigli: Clicca Qui Per Correggere Gli Errori Di Windows E Ottimizzare Le Prestazioni Del Sistema

Molti utenti hanno segnalato problemi durante il tentativo di creare un'unità di ripristino con file di sistema. Apparentemente, per alcuni utenti, il processo viene interrotto prima che il backup sia completato dall'errore "Si è verificato un problema durante la creazione dell'unità di ripristino" . Come puoi vedere, il messaggio di errore è molto ambiguo e non ci aiuta davvero a identificare il problema.

Non è possibile creare l'unità di ripristino

Si è verificato un problema durante la creazione dell'unità di ripristino

Cosa sta causando l'errore "Si è verificato un problema durante la creazione dell'unità di ripristino"?

Abbiamo esaminato questo particolare problema esaminando vari rapporti degli utenti. Da quello che abbiamo raccolto, ci sono diversi scenari abbastanza comuni che attiveranno questo particolare messaggio di errore:

  • L'unità USB utilizzata nella procedura di ripristino contiene settori danneggiati : questa è la ragione più comune per cui si verifica questo errore. A quanto pare, se stai cercando di creare un'unità di ripristino da un'unità flash, devi assicurarti che non contenga settori danneggiati.
  • Alcuni servizi di Microsoft Office interferiscono con il processo di recupero : diversi utenti sono riusciti a creare le unità di ripristino senza problemi dopo aver disabilitato 3 processi utilizzati da Microsoft Word e Microsoft Excel.
  • Glitch della procedura guidata dell'unità di ripristino : il problema può verificarsi anche a causa di un problema tecnico persistente a partire da Windows 7. Può essere aggirato seguendo una serie di istruzioni (Metodo 3).
  • Corruzione dei file di sistema : il problema può verificarsi anche se la procedura guidata sta tentando di eseguire il backup di alcuni file danneggiati. Questo scenario può in genere essere risolto da una scansione SFC o da un'installazione di riparazione (o installazione pulita).

Se hai difficoltà a risolvere questo particolare problema, questo articolo ti fornirà un elenco di passaggi verificati per la risoluzione dei problemi. In basso, troverai una selezione di metodi che altri utenti in una situazione simile hanno usato per risolvere il problema.

Per i migliori risultati, seguire le strategie di riparazione nell'ordine in cui sono presentate fino a trovare una correzione che riesca a risolvere l'errore nella propria situazione.

Metodo 1: formattazione dell'unità flash

Alcuni utenti che riscontrano l'errore "Si è verificato un problema durante la creazione dell'unità di ripristino" sono riusciti a risolvere il problema eseguendo un formato completo sulla chiavetta USB prima di eseguire RecoveryDrive.exe .

A quanto pare, solo un formato completo è confermato per risolvere il problema in quanto molti utenti hanno riferito che un Fast (Quick) non ha fatto alcuna differenza. Ecco una guida rapida sulla formattazione completa dell'unità flash:

  1. Collega l'unità flash e apri Esplora file.
  2. Fai clic con il pulsante destro del mouse sull'unità flash che intendi utilizzare come unità di ripristino e scegli Formato ...
  3. Conserva la stessa dimensione di file system e unità di allocazione, ma assicurati di deselezionare la casella associata a Quick Format.
  4. Fai clic su Avvia e attendi che il processo venga completato correttamente.
  5. Premi Sì per confermare la formattazione dell'unità flash.
  6. Una volta completato il formato, apri nuovamente RecoveryDrive.exe e verifica se riesci a creare l'unità di ripristino senza riscontrare "Si è verificato un problema durante la creazione dell'unità di ripristino".

Formattazione dell'unità flash coinvolta nel tentativo di recupero

Se questo metodo non è stato utile nel tuo particolare scenario, passa al metodo successivo di seguito.

Metodo 2: disabilitare 3 servizi correlati a Microsoft Office

Altri utenti sono riusciti a risolvere il problema disabilitando una serie di servizi relativi a Microsoft Word e Microsoft Excel. Sebbene non vi sia alcuna spiegazione ufficiale del perché questa correzione sia efficace, gli utenti ipotizzano che probabilmente abbia qualcosa a che fare con un'interferenza tra il processo di virtualizzazione dell'applicazione e le copie shadow del volume .

Ecco i processi che potrebbero essere coinvolti nella presunta interferenza:

  • Gestore di virtualizzazione client (cvhsvc)
  • Agente di servizio di virtualizzazione dell'applicazione (sftvsa)
  • Client di virtualizzazione dell'applicazione (sftlist)

Alcuni utenti che riscontrano lo stesso problema sono riusciti a risolvere il problema utilizzando la schermata Configurazione di sistema per impedire l'avvio di questi 3 processi al successivo avvio del sistema. Ecco una breve guida su come eseguire questa operazione:

  1. Premi il tasto Windows + R per aprire una finestra di dialogo Esegui. Quindi, digitare " msconfig " e premere Invio per aprire la finestra Configurazione di sistema .

    Esegui finestra di dialogo: msconfig
  2. Nella finestra Configurazione di sistema, fai clic sulla scheda Servizi. Quindi, deselezionare le caselle di servizio associate ad Application Virtualization Client, Application Virtualization Service Agent e Client Virtualization Handler . Una volta che i servizi sono stati disabilitati, fare clic su Applica per salvare le modifiche.

    Disabilitare i tre servizi e premere Applica per salvare le modifiche
  3. Riavvia il computer e attendi che il prossimo avvio sia completo. Una volta fatto, apri RecoveryDrive.exe e prova a creare di nuovo l'unità di ripristino. Non dovresti più riscontrare l'errore "Si è verificato un problema durante la creazione dell'unità di ripristino" .
  4. Se questo metodo ha esito positivo, tornare alla finestra Configurazione del sistema (utilizzando il passaggio 1) e riattivare i processi precedentemente disabilitati.

Se questo metodo non è stato efficace, passa al metodo successivo di seguito.

Metodo 3: utilizzo del trucco in due passaggi

Questo potrebbe sembrare uno strano trucco, ma molti utenti sono riusciti a completare la creazione dell'unità di ripristino eseguendo l'utilità RecoveryDrive.exe in due passaggi senza uscire dal programma.

Non ci sono spiegazioni sul perché funzioni, ma gli utenti ipotizzano che ciò probabilmente aggira un problema tecnico di Microsoft che è stato lasciato senza indirizzo per un paio di anni (il problema si verifica anche su Windows 8 e Windows 7.

Per utilizzare il trucco di recupero in due passaggi, è necessario arrivare alla fine della procedura guidata dell'unità di ripristino (con i file di sistema di backup nella casella dell'unità di ripristino non selezionata) senza fare clic su Fine. Invece, utilizzerai Alt + B per tornare alla prima pagina alla schermata originale e quindi ripetere il processo con la casella Backup dei file di sistema sull'unità di ripristino selezionata.

Ecco una guida passo passo su come eseguire questa operazione:

  1. Premi il tasto Windows + R per aprire una finestra di dialogo Esegui . Quindi, digitare " RecoveryDrive.exe " e premere Invio per aprire lo strumento Recovery Media Creator .

    Esegui finestra di dialogo: RecoveryDrive.exe
  2. All'interno della prima finestra di Recovery Drive, deseleziona la casella associata a Backup dei file di sistema sull'unità di ripristino e fai clic su Avanti .

    Deseleziona i file di backup del sistema sull'unità di ripristino
  3. Seleziona l'unità che verrà utilizzata come unità di ripristino, quindi fai di nuovo clic sul pulsante Avanti .

    Selezionare il driver da utilizzare come unità di ripristino e fare clic su Avanti
  4. Nella schermata successiva, fai clic sul pulsante Crea per iniziare il processo di creazione dell'unità di ripristino.

    Creazione dell'unità di ripristino
  5. Quando viene visualizzato l'errore "Si è verificato un problema durante la creazione dell'unità di ripristino", non fare clic sul pulsante Fine . Invece, premi Alt + B per tornare gradualmente alla procedura fino a quando non arrivi all'inizio.

    Premi Alt + B fino a tornare alla schermata iniziale
  6. Ora, assicurati che la casella di controllo Esegui il backup dei file di sistema sull'unità di ripristino sia abilitata e ripeti i passaggi. Questa volta, dovresti essere in grado di completare il processo senza riscontrare nuovamente l'errore "Si è verificato un problema durante la creazione dell'unità di ripristino" .

    Assicurarsi che la casella di controllo Backup dei file di sistema sull'unità di ripristino sia abilitata

    Se questo metodo non ti ha aiutato a creare un'unità di ripristino, passa al metodo successivo di seguito.

Metodo 4: esecuzione di una scansione SFC

Alcuni utenti hanno segnalato che il problema è stato risolto completamente dopo aver eseguito una scansione SFC sul proprio computer. Per loro, l'unità di ripristino ha iniziato a funzionare normalmente dopo un riavvio.

Una scansione SFC (System File Checker) esaminerà i file di sistema per rilevare eventuali danni e sostituirà eventuali eventi danneggiati identificati con copie integre archiviate localmente. Questo processo può richiedere parecchio tempo (a seconda delle dimensioni del disco), quindi assicurati di avere tempo per farlo.

Seguire i passaggi seguenti per eseguire una scansione SFC sul dispositivo:

  1. Premi il tasto Windows + R per aprire un comando Esegui. Quindi, digitare " cmd " e premere Ctrl + Maiusc + Invio per aprire un prompt dei comandi con privilegi elevati. Quando richiesto dall'UAC (controllo dell'account utente), fare clic su Sì per concedere i privilegi di amministratore.

    Esegui finestra di dialogo: cmd quindi premere Ctrl + Maiusc + Invio
  2. All'interno del prompt dei comandi con privilegi elevati, digitare " run / scannow " e premere Invio per avviare la scansione SFC (System File Checker) . Una volta avviata la scansione, attendere fino al completamento del processo. Non spegnere il computer (o chiudere la finestra CMD) durante questo periodo.

    Esegui la scansione SFC e attendi il completamento del processo
  3. Al termine della scansione, chiudere il CMD elevato e riavviare il computer. Al prossimo avvio, vedere se il problema è stato risolto tentando di creare nuovamente l'unità di ripristino.

Se l'errore "Si è verificato durante la creazione dell'unità di ripristino" si verifica ancora, passare al metodo successivo di seguito.

Metodo 5: esecuzione di un'installazione pulita o di un'installazione di riparazione

Se sei arrivato così lontano senza un risultato, è molto probabile che il tuo sistema soffra di alcuni problemi di corruzione sottostanti che hanno finito per rompere lo strumento Recovery Media Creator.

Diversi utenti in una situazione simile hanno riferito che il metodo è stato risolto solo dopo aver eseguito un'installazione pulita. Se vuoi seguire questa strada, puoi seguire il nostro articolo passo-passo ( qui ).

Ma c'è un'opzione ancora migliore che ti permetterà di reinstallare tutti i componenti di Windows senza la necessità di eliminare i tuoi file personali. Un'installazione di riparazione ti consentirà di conservare tutti i tuoi file personali (inclusi immagini, applicazioni e impostazioni utente) - verranno reinstallati solo i componenti di Windows. È possibile eseguire un'installazione di riparazione seguendo questa guida ( qui ).

Articoli Interessanti