Correzione: Google Chrome non salvava le password

Consigli: Clicca Qui Per Correggere Gli Errori Di Windows E Ottimizzare Le Prestazioni Del Sistema

Gli utenti domestici hanno segnalato che Google Chrome non ricorda le sessioni dell'account Google e quindi non riesce a salvare password e altri elementi di riempimento automatico. Questo problema non è specifico per una determinata versione di Windows poiché è stato riscontrato in Windows 7, Windows 8.1 e Windows 10.

Google non salva le password

Aggiornamento: A quanto pare, il problema non è nemmeno specifico del sistema operativo poiché lo stesso problema si verifica anche nei computer MAC.

Qual è la causa del problema di salvataggio della password su Google Chrome?

Abbiamo esaminato questo particolare problema esaminando i vari rapporti degli utenti e le strategie di riparazione che vengono comunemente utilizzate per risolvere questo particolare problema. Sulla base di ciò che abbiamo raccolto, ci sono diversi colpevoli comuni che attiveranno questo particolare messaggio di errore:

  • Bug di Google Chrome : questo particolare problema è noto anche per essere stato causato da un bug che da allora è stato corretto da Google. Se hai un client obsoleto, semplicemente l'aggiornamento del browser potrebbe risolvere automaticamente il problema.
  • Chrome non può salvare i dati locali : esiste un'impostazione che, nel caso in cui sia abilitata, potrebbe impedire al tuo browser di ricordare le password che finisci per salvare. Se questo scenario è applicabile, è possibile disabilitare questa impostazione da Impostazioni contenuti.
  • Salva password è disabilitato in Chrome : Chrome non salverà alcuna password (il prompt non verrà visualizzato) se hai configurato in precedenza se un'opzione nella scheda Riempimento automatico è disabilitata. In questo caso, è possibile risolvere il problema abilitando la casella associata a Offerta per salvare le password.
  • Profilo Chrome danneggiato - Anche il danneggiamento dei file nella cartella del profilo Chrome può causare questo problema. In questo caso, forzare il browser a creare un nuovo profilo risolverà prontamente il problema.
  • Cartella cache danneggiata (solo MAC) - Esistono diversi rapporti su Mac in cui il problema finisce per essere causato da una serie di cartelle cache. L'eliminazione manuale risolverà il problema in questo caso.

Se stai attualmente lottando per risolvere questo particolare problema, questo articolo ti fornirà diversi passaggi per la risoluzione dei problemi che altri utenti in una situazione simile devono affrontare con successo e risolvere il problema.

Per i migliori risultati, seguire i metodi seguenti nell'ordine in cui sono presentati poiché sono ordinati per efficienza e gravità. Uno di questi è destinato a risolvere il problema nel tuo caso particolare. \

Metodo 1: aggiornamento di Chrome all'ultima versione

Diversi utenti interessati hanno riferito che il problema non si verificava più dopo aver aggiornato la loro versione di Chrome all'ultima build disponibile. Ciò suggerisce che il problema può effettivamente essere causato da un bug / glitch che era già stato risolto in una delle ultime versioni di Chrome.

Per impostazione predefinita, Chrome è configurato per l'aggiornamento automatico, ma un piano di alimentazione personalizzato, un'applicazione di ottimizzazione di terze parti o l'interazione manuale dell'utente potrebbe aver bloccato l'aggiornamento del browser stesso.

In ogni caso, ecco una breve guida su come farlo da soli:

  1. Apri Google Chrome e fai clic sul pulsante di azione (angolo in alto a destra). Quindi, accedi all'opzione Guida e fai clic su Informazioni su Google Chrome .

    Accesso al menu Informazioni su Google Chrome
  2. Una volta raggiunto il menu successivo, attendere il completamento della scansione iniziale. Se viene trovata una nuova versione, la procedura guidata si preparerà automaticamente per l'installazione. In questo caso, seguire semplicemente i passaggi indicati.

    Chrome sta scaricando gli aggiornamenti.
  3. Quando viene richiesto di installare, farlo e vedere se il problema di salvataggio della password è stato risolto al prossimo avvio.

Metodo 2: modifica le impostazioni di Chrome per consentirgli di conservare i dati locali

Come segnalato da un paio di utenti, il problema può verificarsi anche in quelle situazioni in cui a Google Chrome viene impedito di salvare qualcosa in locale alla chiusura del browser. Questa opzione non è normalmente abilitata per impostazione predefinita, ma alcuni utenti interessati sono certi di non aver modificato questo comportamento predefinito da soli.

In ogni caso, ecco come assicurarsi che le impostazioni di Chrome non siano configurate per vietare la memorizzazione di dati quando il browser è chiuso:

  1. Apri Google Chrome e accedi al pulsante di azione (angolo in alto a destra). Quindi, fai clic su Impostazioni.
  2. All'interno del menu Impostazioni, scorrere fino in fondo allo schermo, quindi fare clic sul menu a discesa Avanzate per rendere visibili le altre impostazioni.
  3. Scorri verso il basso fino alla scheda Privacy e sicurezza e fai clic su Impostazioni contenuti .
  4. All'interno delle impostazioni del contenuto, fai clic su Cookie.
  5. Dal menu Cookie, assicurati che la levetta associata a Mantieni dati locali solo fino a quando non esci dal browser sia deselezionata.
  6. Se hai modificato l'impostazione, riavvia il browser per rendere effettive le modifiche.
  7. Una volta riavviato il browser, prova a salvare nuovamente una password e verifica se questa volta hai avuto successo.

Costringere Chrome a salvare le password

Se riscontri ancora lo stesso problema, passa al metodo successivo di seguito.

Metodo 3: abilitazione della casella Salva password

Alcuni utenti che hanno riscontrato questo problema da molto tempo hanno riferito di essere stati finalmente in grado di risolvere il problema dopo aver scoperto che Chrome era configurato per evitare di offrire di salvare le password web.

Se ti sta succedendo lo stesso e stai cercando un modo per cambiare questo comportamento, questo metodo risolverà il problema per te. Ecco una guida rapida su come assicurarsi che Chrome sia configurato per salvare le password:

  1. Apri Google Chrome e fai clic sul pulsante di azione nell'angolo in alto a destra dello schermo. Quindi, fai clic su Impostazioni dal menu appena apparso.
  2. Nella schermata Impostazioni, vai alla scheda Riempimento automatico e fai clic su Password.
  3. Nella scheda Password, assicurati che la levetta associata a Offri per salvare le password sia selezionata.
  4. Riavvia il browser e verifica se il problema è stato risolto.

Abilitazione del salvataggio della password su Chrome

Metodo 4: utilizzo di un nuovo profilo Chrome

Diversi utenti interessati hanno riferito che il problema non si verificava più dopo aver costretto Google Chrome a creare un nuovo profilo utente. Ciò solidifica l'idea che questo particolare problema possa essere causato da un profilo Chrome danneggiato.

Questa procedura non è l'ideale, dato che perderai le preferenze dell'utente precedentemente stabilite e salverai la password.

Ma nel caso in cui decidessi di seguire questa strada, ecco come creare un nuovo profilo Chrome:

  1. Apri Chrome e fai clic sull'icona del tuo account (angolo in alto a destra).
  2. Dal menu dell'account, fai clic su Gestisci persone .
  3. Dal menu successivo, fai clic su Aggiungi persona .
  4. Aggiungi un nome e un avatar per il nuovo profilo, quindi fai clic su Aggiungi .
  5. Riavvia il computer e verifica se Chrome sta salvando i profili sul tuo nuovo profilo.

Creazione di un nuovo profilo su Google Chrome

Metodo 5: utilizzo di un gestore password

Se non sei stato in grado di forzare Chrome a salvare le tue password, dovresti anche considerare l'uso di un gestore di password in grado di integrarsi perfettamente con il tuo browser.

LastPass, Dashlane e Sticky Password sono tutte buone soluzioni che hanno plugin che puoi installare sul tuo browser Chrome. Tutte queste soluzioni di terze parti hanno una versione gratuita che puoi installare senza costi aggiuntivi.

Esempio di LastPass

Se riscontri il problema su un computer MAC, segui il metodo in basso.

Metodo 6: eliminazione della cartella cache (solo Mac)

Se riscontri il problema su un computer Mac, esiste una soluzione che è nota per risolvere il problema sul computer Apple. Questo essenzialmente forza il browser a creare un nuovo profilo da zero, il che dovrebbe risolvere il problema nel caso in cui sia causato dalla corruzione del file.

Ecco una breve guida su come eseguire questa operazione:

  1. Passare alla cartella ~ // Library .

    Nota: è solo un segnaposto per il tuo nome utente.

  2. Elimina la cartella principale di Google da ~ / Library / Application Support.
  3. Elimina tutte le cartelle associate da ~ / Library / Caches.

    Eliminazione della cartella della cache di Chrome su MAC
  4. Una volta eseguita questa procedura, riavvia il computer e verifica se il problema è stato risolto.

Articoli Interessanti