Come risolvere iusb3xhc.sys BSOD

Consigli: Clicca Qui Per Correggere Gli Errori Di Windows E Ottimizzare Le Prestazioni Del Sistema

Diversi utenti ci hanno contattato con domande dopo aver ottenuto crash costanti di BSOD (Blue Screen of Death) che indicano iusb3xhc.sys come il colpevole responsabile dell'arresto critico del sistema. La maggior parte degli utenti interessati arriva a questa conclusione dopo aver visto iusb3xhc.sys menzionato nella schermata di arresto anomalo o dopo aver visualizzato il registro degli arresti anomali utilizzando il Visualizzatore eventi. Il problema non è specifico di una determinata versione di Windows poiché è comunemente riportato su Windows 7, Windows 8.1 e Windows 10.

BSOD costanti relativi a iusb3xhc.sys

Cosa causa gli arresti BSOD di iusb3xhc.sys?

Abbiamo esaminato questo particolare problema esaminando i vari rapporti degli utenti e le strategie di riparazione che vengono comunemente utilizzate per correggere questo particolare messaggio di errore. A quanto pare, ci sono più cause che potrebbero portare a un BSOD di questo tipo. Ecco un elenco di potenziali colpevoli che possono causare schermate blu costanti iusb3xhc.sys :

  • Driver controller host USB corrotto / incompatibile - A quanto pare, questo particolare problema può verificarsi anche a causa di un driver controller USB host danneggiato o incompatibile. Se questo scenario è applicabile, dovresti essere in grado di risolvere il problema disinstallando i driver del controller USB host tramite Gestione dispositivi e reinstallandoli al successivo avvio del sistema.
  • I driver del chipset Intel non sono installati - Anche i chipset Intel mancanti possono essere una potenziale causa di questo problema, specialmente se si utilizza una scheda madre progettata per funzionare con questi driver. In questo caso, dovresti essere in grado di risolvere il problema utilizzando l'utilità Intel Support Assistant per installare il firmware mancante.
  • Corruzione dei file di sistema: la corruzione dei file di sistema è un'altra possibile causa che potrebbe causare arresti anomali BSOD imprevisti relativi al file iusb3xhc.sys. Se questo scenario è applicabile al tuo caso particolare, puoi risolvere il problema correggendo il file di sistema danneggiato con un'utilità come DISM o SFC.
  • Suite di protezione iperprotettiva - A giudicare dai vari rapporti degli utenti, questo particolare problema può anche essere causato da un AV o da un firewall che interferisce con il driver del controller host. Nella maggior parte dei casi, Karsperksly viene individuato come colpevole in grado di mettere in quarantena una dipendenza del driver del controller host. In questo caso, è possibile risolvere il problema disinstallando la suite di sicurezza di terze parti e rimuovendo tutti i file rimanenti.
  • Problema di memoria memorizzata nella cache : un'altra possibilità è che tu abbia a che fare con dati memorizzati nella cache in modo errato sull'uso della memoria. Se questo scenario è applicabile, sarai in grado di risolvere il problema semplicemente aprendo la custodia della tua unità ed estraendo la batteria CMOS.

Se al momento stai affrontando lo stesso problema, questo articolo ti fornirà diverse guide per la risoluzione dei problemi che ti aiuteranno a identificare e risolvere il problema. In basso, troverai una raccolta di metodi che altri utenti in una situazione simile hanno usato con successo per risolvere il problema.

Per i migliori risultati, ti consigliamo di seguire le possibili correzioni di seguito nello stesso ordine in cui sono presentate da quando le abbiamo ordinate per efficienza e difficoltà. Alla fine, dovresti imbatterti in un metodo che ti permetterà di risolvere il problema indipendentemente dallo scenario applicabile alla tua situazione attuale.

Cominciamo!

Metodo 1: reinstallazione dei driver del controller host USB

Nella maggior parte dei casi, questo particolare problema è causato da un driver del controller USB host errato o danneggiato. Diversi utenti che riscontrano anche questo problema hanno segnalato che il problema è stato risolto dopo aver reinstallato tutti i driver del controller host USB.

È possibile che uno o più controller USB siano stati contaminati dalla corruzione dei file. In questo caso, dovresti essere in grado di risolvere il problema utilizzando Gestione dispositivi per rimuovere o reinstallare il controller host USB responsabile dell'arresto critico.

Ecco una guida rapida sulla disinstallazione e reinstallazione dei controller USB tramite Gestione dispositivi:

  1. Apri una finestra di dialogo Esegui premendo il tasto Windows + R. Quindi, all'interno della casella Esegui, digitare "devmgmt.msc" e premere Invio per aprire Gestione dispositivi. Se richiesto dal Controllo account utente (UAC), fare clic su per concedere i privilegi di amministratore.

    Digitando "devmgmt.msc" nel prompt di esecuzione.
  2. Una volta entrato in Gestione dispositivi, scorri verso il basso l'elenco dei dispositivi installati e apri il menu a discesa associato ai controller Universal Serial Bus .
  3. Quindi, fai clic con il pulsante destro del mouse su ogni controller Host sotto Controller bus seriale e scegli Disinstalla dispositivo dal menu contestuale. Quindi, fare clic su al prompt di conferma per disinstallare il controller host.

    Disinstallazione di tutti i controller host disponibili
  4. Ripetere il passaggio 3 con tutti i controller host USB fino alla disinstallazione di tutti i driver. Quindi, chiudere Gestione dispositivi e riavviare il computer.
  5. Alla successiva sequenza di avvio, Windows installerà automaticamente nuovi driver per sostituire quelli disinstallati in precedenza.

    Nota: se si utilizza Windows 7 o versioni precedenti, è possibile che WU non installi questi driver automaticamente. In questo caso, dovrai accedere al sito Web del produttore e scaricare i driver. Inoltre, è possibile reinstallare i driver dal supporto di installazione ricevuto con la scheda madre. In alternativa, è possibile utilizzare l'unità del controller host eXtensible generico di Intel - Download ( qui )

  6. Una volta reinstallato ogni driver, utilizzare normalmente il computer e vedere se si sta verificando lo stesso BSOD.

Se lo stesso problema persiste, passa al metodo successivo di seguito.

Metodo 2: installazione dei driver del chipset Intel (se applicabile)

A quanto pare, questo particolare problema può verificarsi anche nei casi in cui si utilizza una scheda madre progettata per funzionare con il driver del chipset Intel. Se stai utilizzando Windows 10, il tuo sistema operativo dovrebbe installare automaticamente i driver del chipset richiesti. Ma su versioni precedenti di Windows (o se la tua copia di Windows non è attivata), è probabile che dovrai farlo manualmente per risolvere i BSOD relativi a iusb3xhc.sys .

Ecco una guida rapida per l'installazione automatica dei driver di chipset Intel richiesti utilizzando Intel Driver & Support Assistant (Intel DSA):

  1. Visita questo link ( qui ) e fai clic sul pulsante Scarica ora per scaricare l'Assistente supporto driver Inter.

    Download dell'utilità Intel Support Assistant
  2. Attendere il download dell'eseguibile di installazione, quindi fare doppio clic su di esso e seguire le istruzioni visualizzate per installare Intel Support Assistant sul computer. Inizia selezionando la casella associata Accetto i termini e le condizioni della licenza, quindi fai clic su Installa e premi al prompt UAC.

    Installazione dell'utilità Intel Support Assistant
  3. Attendere il completamento dell'installazione, quindi aprire Intel Support Assistant e seguire le istruzioni visualizzate per installare tutti i driver Intel in sospeso.
  4. Una volta installati tutti i driver in sospeso, chiudere l'utilità e riavviare il computer. Al prossimo avvio, vedere se il problema è stato risolto.

Se riscontri ancora crash di BSOD relativi al file iusb3xhc.sys, passa al metodo successivo di seguito.

Metodo 3: esecuzione dei controlli SFC e DISM

A quanto pare, anche BSOD imprevisti relativi a iusb3xhc.sys possono verificarsi a causa di un'istanza di corruzione del file di sistema sottostante. È possibile che un driver o un altro elemento che funzioni in relazione a iusb3xhc.sys sia danneggiato e si blocchi il sistema operativo ogni volta che questo scenario si ripete.

Diversi utenti interessati anche da questo problema hanno riferito di essere riusciti a risolvere il problema utilizzando un paio di utilità integrate. Dopo averlo fatto con successo, gran parte di loro ha riferito che gli arresti anomali critici hanno smesso di verificarsi.

SFC (System File Checker) e DISM (Deployment Image Servicing and Management) sono due utility integrate di Windows in grado di riparare la corruzione dei file di sistema. L'unica differenza è che lo fanno in modi diversi.

Poiché DISM viene utilizzato principalmente nei casi in cui SFC non è in grado di risolvere il problema da solo, ti consigliamo vivamente di eseguire entrambe le scansioni al fine di risolvere qualsiasi possibile corruzione dei file di sistema che potrebbe causare il problema.

Ecco una guida passo passo sull'esecuzione delle scansioni SFC e DISM da un prompt dei comandi elevato:

  1. Premi il tasto Windows + R per aprire una finestra di dialogo Esegui. Quindi, digitare o incollare 'cmd' e premere Ctrl + Maiusc + Invio per aprire un prompt dei comandi con privilegi di amministratore.

    Esecuzione del prompt dei comandi come amministratore

    Nota: quando viene visualizzata la finestra Controllo account utente (UAC), fare clic su per concedere i privilegi di amministratore.

  2. Una volta che riesci ad accedere al prompt dei comandi con privilegi elevati, digita o incolla il comando seguente e premi Invio per avviare una scansione SFC:
     sfc / scannow 

    Nota: NON chiudere la finestra CMD mentre la scansione è in corso. Ciò comporta il rischio di produrre ulteriore corruzione dei file di sistema. Tenendo presente ciò, attendere fino al completamento del processo senza chiudere la finestra CMD o riavviare il computer.

  3. Al termine dell'operazione, riavviare il computer e attendere il completamento della sequenza di avvio successiva.
  4. Al successivo avvio, seguire nuovamente il passaggio 1 per aprire un altro CMD elevato, quindi digitare / incollare il comando seguente per avviare una scansione DISM:
     DISM / Online / Cleanup-Image / RestoreHealth 

    Nota: DISM ha utilizzato il componente WU (Windows Update) per scaricare nuove copie al fine di sostituire i file di sistema danneggiati che riesce a identificare. Con questo in mente, assicurati che il tuo computer sia connesso a una rete con una connessione Internet stabile.

  5. Una volta completata la procedura, riavvia nuovamente il computer e verifica se il problema è stato risolto al successivo avvio del sistema.

Se avessi ancora problemi con BSOD relativi a iusb3xhc.sys, passa al metodo successivo di seguito.

Metodo 4: disinstallazione della suite di sicurezza di terze parti (se applicabile)

Come diversi utenti hanno segnalato, crash di questo tipo possono anche essere innescati da una suite di sicurezza o un firewall di terze parti. Kaspersky è comunemente collegato agli arresti anomali di BSOD relativi a iusb3xhc.sys. Se questo scenario è applicabile e stai effettivamente utilizzando una suite AV di terze parti, è probabile che sarai in grado di arrestare gli arresti anomali disinstallando la suite di sicurezza di terze parti e assicurandoti di non lasciare indietro i file rimanenti.

Diversi utenti interessati alle prese con lo stesso problema hanno riferito che gli arresti anomali di BSOD si sono improvvisamente arrestati dopo aver disinstallato la loro suite AV di terze parti e spostato nella soluzione integrata (Windows Defender).

Ecco una guida rapida per l'installazione della suite di sicurezza di terze parti:

  1. Apri una finestra di dialogo Esegui premendo il tasto Windows + R. Quindi, digitare "appwiz.cpl" e premere Invio per aprire Programmi e funzionalità . Quando richiesto dal Controllo account utente (UAC), fare clic su Sì.

    Digitando "appwiz.cpl" nel prompt Esegui
  2. Nella schermata Programmi e funzionalità, scorri l'elenco delle applicazioni attualmente installate e individua la suite di terze parti che desideri installare. Una volta che lo vedi, fai clic destro su di esso e scegli Disinstalla.

    Disinstallazione dell'antivirus di terze parti
  3. Dalla schermata di disinstallazione, seguire le istruzioni visualizzate per completare la disinstallazione del software di terze parti.
  4. Una volta completato il processo, riavvia il computer e attendi che il prossimo avvio sia completo.
  5. Per rimuovere qualsiasi file residuo dalla tua suite AV, segui questa guida ( qui ) per assicurarti di non lasciare alcun file residuo.
  6. Riavvia nuovamente il computer e verifica se il problema è stato risolto al successivo avvio del sistema.

Se lo stesso problema persiste, passa al metodo successivo di seguito.

Metodo 5: cancellare il CMOS

Se il problema è causato da un problema di memoria, il ripristino del CMOS (semiconduttore ossido di metallo complementare) potrebbe consentire di risolvere gli arresti anomali relativi a iusb3xhc.sys . Ma tieni presente che questa procedura potrebbe ripristinare alcune impostazioni personalizzate del BIOS ai valori predefiniti. Quindi, se hai precedentemente overcloccato le frequenze del tuo controller, le modifiche andranno perse dopo aver rimosso la batteria CMOS.

Ecco una guida rapida per la rimozione della batteria CMOS:

Nota: le istruzioni seguenti sono applicabili solo se si riscontra il problema su un computer desktop.

  1. Spegni completamente il computer e assicurati che sia scollegato dalla fonte di alimentazione.
  2. Rimuovi la custodia della tua unità ed equipaggia un cinturino da polso statico (se ne hai uno) per evitare di danneggiare i componenti.

    Nota: un braccialetto statico ti collega al telaio del computer ed evita l'energia elettrica.

  3. Analizza la tua scheda madre e identifica la tua batteria CMOS. Quando lo vedi, usa l'unghia (o un cacciavite non conduttivo per rimuoverlo dal lento.

    Rimozione della batteria CMOS
  4. Attendere almeno 10 secondi prima di rimetterlo in posizione.
  5. Una volta che la batteria CMOS è tornata nel suo slot, collegare il computer a una fonte di alimentazione e accenderlo.
  6. Attendi il completamento della sequenza di avvio, quindi utilizza il computer normalmente e verifica se il problema persiste.

Articoli Interessanti