Come risolvere ERR_NAME_RESOLUTION_FAILED in Google Chrome

Consigli: Clicca Qui Per Correggere Gli Errori Di Windows E Ottimizzare Le Prestazioni Del Sistema

Google Chrome, essendo uno dei principali browser Web, ha una vasta base di utenti. È stato introdotto per la prima volta nel 2008 e ha rapidamente guadagnato popolarità per il suo completo dominio sui restanti browser. Ciò era dovuto alla velocità e alla migliore interfaccia utente fornita agli utenti. Durante l'utilizzo del browser, potresti imbatterti nell'errore ERR_NAME_RESOLUTION_FAILED che è seguito dal messaggio di errore " La pagina Web su XXX potrebbe essere temporaneamente inattiva o potrebbe essere passata in modo permanente a un nuovo indirizzo web ". Questo messaggio appare quando si tenta di accedere a un sito utilizzando il browser.

ERR_NAME_RESOLUTION_FAILED

Anche con una connessione Internet funzionante, viene visualizzato il messaggio di errore che significa che può essere dovuto alla configurazione DNS o Winsock. Se si tenta di accedere al sito utilizzando un dispositivo diverso o un browser alternativo, il sito Web viene caricato correttamente. Ciò implica che il problema è limitato esclusivamente al sistema del tuo computer (o al dispositivo su cui ricevi il messaggio). Per aiutarti a superare il problema, esamineremo prima le cause del problema e quindi forniremo soluzioni che puoi implementare abbastanza facilmente.

Cosa causa ERR_NAME_RESOLUTION_FAILED in Google Chrome?

Come sappiamo, il messaggio di errore viene visualizzato mentre si tenta di accedere a un determinato sito Web anche con una connessione Internet funzionante. Ciò può verificarsi a causa di uno dei seguenti motivi:

  • Impostazioni Winsock: la prima possibile causa possono essere le impostazioni Winsock del sistema. Queste impostazioni vengono utilizzate per indicare al sistema come comunicare con altri servizi di rete.
  • Configurazione DNS: il sito Web a cui si sta tentando di accedere potrebbe essere bloccato dal provider di servizi Internet quando si utilizza la configurazione DNS per impostazione predefinita. Questo può essere facilmente risolto.
  • Impostazioni di Google Chrome: a volte, la configurazione del browser potrebbe anche causare alcuni problemi a causa dei quali non è possibile visitare determinati siti Web. In tal caso, dovrai ripristinare le impostazioni predefinite di fabbrica.

Per eliminare il problema, seguire le soluzioni fornite nell'ordine fornito per garantire una soluzione tempestiva del problema.

Soluzione 1: ripristinare Winsock

Windows utilizza una serie di configurazioni per comunicare con altri servizi di rete. Queste impostazioni sono denominate Winsock. A volte un problema con questa configurazione può causare la mancata risposta di alcuni server Web. Pertanto, dovrai ripristinarlo utilizzando il prompt dei comandi. Ecco come farlo:

  1. Premi il tasto Windows per aprire il menu Start . Digita cmd, fai clic destro su di esso e seleziona Esegui come amministratore .
  2. Premi quando viene visualizzata la finestra di dialogo Controllo dell'account utente .
  3. Successivamente, digitare ipconfig / release e premere Invio.
  4. Quindi, digitare ipconfig / flushdns e premere Invio.
  5. Al termine, digitare ipconfig / renew e premere di nuovo il tasto Invio.
  6. Alla fine, digita netsh winsock reset e poi premi Invio.

    Ripristino di Winsock
  7. Aspetta che finisca e quindi avvia Google Chrome.
  8. Vedi se risolve il problema.

Soluzione 2: modifica DNS

Un'altra cosa che puoi fare per risolvere il tuo problema è cambiare il DNS. L'ISP blocca determinati siti Web in base ai termini e alla politica di servizio. Quindi, tentando di accedere a tali siti, non sarai in grado di farlo. In tal caso, puoi modificare il tuo DNS con quelli forniti da Google stesso. Ecco come farlo:

  1. Fare clic con il tasto destro sull'icona Rete in basso a destra sulla barra delle applicazioni.
  2. Scegli Apri rete e impostazioni Internet .
  3. Fai clic su Modifica opzioni adattatore nella finestra visualizzata.

    Impostazioni di rete
  4. Fare clic con il tasto destro del mouse sulla scheda di rete e selezionare Proprietà .
  5. Individua il protocollo Internet versione 4 (TCP / IPv4), evidenzialo e fai clic su Proprietà .
  6. Seleziona la casella " Usa i seguenti indirizzi server DNS ".
  7. Successivamente, digitare 8.8.8.8 nella casella Server DNS preferito e 8.8.4.4 nella casella Server DNS alternativo .

    Modifica DNS
  8. Clicca OK.
  9. Chiudi le finestre e avvia Google Chrome per vedere se risolve il problema.

Soluzione 3: ripristina Google Chrome

Infine, se le due soluzioni precedenti non funzionano per te, significa che il problema è causato dalla configurazione del tuo browser. Ciò può essere dovuto alla configurazione dei flag di Google Chrome o simili. Pertanto, sarà necessario ripristinarlo alle impostazioni di fabbrica. Ecco come farlo:

  1. Avvia Google Chrome .
  2. Nell'angolo in alto a destra, fai clic sull'icona Altro (3 punti).
  3. Dall'elenco, selezionare Impostazioni .
  4. Scorri verso il basso e fai clic su Avanzate .
  5. Quindi, ancora una volta, scorri verso il basso fino a individuare Ripristina e pulisci .
  6. Fare clic su Ripristina impostazioni ai valori predefiniti originali, quindi fare clic su Ripristina impostazioni .

  7. Aspetta che si completi. Google Chrome verrà riavviato.
  8. Verifica se il problema è stato risolto.

Articoli Interessanti