Come aggiungere brani alla tua libreria Spotify

Consigli: Clicca Qui Per Correggere Gli Errori Di Windows E Ottimizzare Le Prestazioni Del Sistema

Spotify è uno dei principali servizi di streaming musicale attualmente utilizzato dagli appassionati di musica in tutto il mondo. Il client Spotify per computer desktop è in grado non solo di trasmettere musica disponibile sul servizio di streaming, ma anche di aggiungere qualsiasi musica che l'utente ha archiviato localmente sul proprio computer in una libreria per consentire all'utente di accedere e godere in qualsiasi momento. Quando installi il client Spotify per computer sul tuo computer e accedi al tuo account Spotify, l'applicazione esegue automaticamente il controllo del disco rigido del computer e dei file memorizzati localmente per la musica che potresti avere. Sfortunatamente, Spotify non è all'altezza di questa attività: l'applicazione, per impostazione predefinita, esegue la scansione solo di directory e cartelle specifiche (vale a dire la cartella My Music dell'utente, la libreria iTunes Music e la libreria Windows Media Player) anziché l'intero disco rigido dell'utente guidare.

Quando Spotify trova musica memorizzata localmente sul tuo computer, raccoglie le canzoni che trova con i propri server per vedere se sono disponibili anche sul cloud musicale di Spotify. Brani Spotify individua come i file locali sul tuo computer sono sincronizzati con il tuo account Spotify e puoi quindi condividerli tramite i social network da lì. Pochissime persone che hanno copie di brani archiviati localmente sul proprio computer hanno ogni singolo brano archiviato in una cartella, e tanto meno tutte in una delle tre directory che Spotify di solito controlla per i brani scaricati. Quando Spotify esegue la scansione del computer alla ricerca di file musicali, non viene a conoscenza di brani che potresti possedere sparsi su un mucchio di directory diverse sul tuo computer o memorizzati su supporti di archiviazione esterni come dischi rigidi esterni o unità USB. Spotify non saprà del tesoro di musica che hai nascosto in luoghi diversi, a meno che tu non gli dica dove cercare.

È per questo scopo specifico che esiste una funzionalità integrata nel client Spotify che può essere utilizzata per indirizzarla verso cartelle specifiche su un computer Windows o Mac su cui è memorizzata la musica al loro interno. Una volta indirizzato Spotify su una cartella, scansionerà costantemente la cartella alla ricerca di file musicali, quindi tutte le nuove canzoni che aggiungi a queste cartelle verranno sincronizzate quasi immediatamente sul tuo account Spotify. Una volta che ogni singola directory sul tuo computer che contiene un brano memorizzato al suo interno è stata aggiunta al client Spotify, avrai l'intera libreria musicale sincronizzata con il client, che puoi quindi utilizzare per accedere e ascoltare qualsiasi brano in qualsiasi momento.

La presa

Aggiungere le directory in cui tutta la tua libreria musicale offline è archiviata sul tuo computer su Spotify va bene, ma c'è un avvertimento che devi assolutamente conoscere: Spotify non supporta tutti i formati di file musicali. I seguenti sono i formati di file audio supportati dal client Spotify per computer desktop:

  • MP3
  • MP4 (a condizione che i file contengano solo audio - Spotify non funziona con i file MP4 che contengono video)

Spotify utilizza il formato Ogg Vorbis per interagire con i file audio, quindi anche il servizio di streaming non supporta il formato di file M4A, il formato di file senza perdita di iTunes per i file musicali. Il servizio di streaming, tuttavia, cerca eventuali brani in formati di file non supportati sul proprio cloud musicale e, se disponibili, li aggiunge alla libreria musicale dell'utente.

Giù per affari

Ora che abbiamo acquisito tutta la teoria di cui hai bisogno per familiarizzare, possiamo effettivamente andare avanti con l'aggiunta di brani e directory che contengono brani nella tua libreria musicale di Spotify. Ecco come puoi aggiungere le posizioni sul tuo computer che Spotify scansiona regolarmente per i file musicali:

  1. Avvia il client desktop Spotify.
  2. Accedi al tuo account Spotify una volta avviato il client.
  3. Se stai utilizzando un computer Windows, fai clic su Modifica > Preferenze nella barra dei menu. Se stai utilizzando un dispositivo in esecuzione su MacOS, dovrai fare clic su iTunes > Preferenze > Avanzate, selezionare Spotify e abilitare l'opzione Condividi iTunes Library XML con altre applicazioni .

  4. Scorri verso il basso e individua la sezione File locali .
  5. Fare clic sul pulsante Aggiungi sorgente ...

  6. Nella finestra di dialogo che si apre, vai alla directory sul tuo computer che ospita la cartella in cui desideri che il client Spotify inizi a cercare file musicali su base regolare. Quando vedi la cartella che desideri aggiungere all'elenco delle cartelle Spotify scansiona i file musicali, fai clic su di essa per selezionarla e fai clic su OK .

Non appena lo fai, vedrai che la cartella selezionata è stata aggiunta all'elenco di cartelle del client Spotify - il client ora eseguirà anche la scansione di questa cartella durante la ricerca di file musicali esistenti e appena aggiunti sul tuo computer. Se si desidera aggiungere un'altra cartella a questo elenco, è sufficiente ripetere i passaggi 5 e 6 dalle istruzioni elencate e descritte sopra e continuare a ripetere questi passaggi fino a quando non sono state aggiunte tutte le cartelle che si desidera aggiungere a questo elenco.

Rimozione di cartelle che non si desidera più Spotify per la scansione

Se arriva un momento in cui non vuoi più che Spotify esegua la scansione di una o più cartelle in questo elenco per i file musicali sul tuo computer, non temere: rimuovere le cartelle da questo elenco è una semplice questione di eseguire i seguenti passaggi:

  1. Avvia il client desktop Spotify.
  2. Accedi al tuo account Spotify una volta avviato il client.
  3. Se stai utilizzando un computer Windows, fai clic su Modifica > Preferenze nella barra dei menu. Se stai utilizzando un dispositivo in esecuzione su MacOS, dovrai fare clic su iTunes > Preferenze > Avanzate, selezionare Spotify e abilitare l'opzione Condividi iTunes Library XML con altre applicazioni .

  4. Scorri verso il basso e individua la sezione File locali .
  5. Nell'elenco delle cartelle che vedi nella sezione File locali, deseleziona semplicemente le caselle di controllo accanto a tutte le cartelle che non desideri più che il programma esegua la scansione dei file musicali.

Quando deselezioni le caselle di controllo accanto alle cartelle offensive nell'elenco, vedrai che scompaiono dall'elenco.

Articoli Interessanti