Come aggiornare gli aggiornamenti OTA su Root Zenfone Max Pro M1

Consigli: Clicca Qui Per Correggere Gli Errori Di Windows E Ottimizzare Le Prestazioni Del Sistema

L'Asus Zenfone Max Pro M1 è un dispositivo di punta rilasciato all'inizio di quest'anno. Viene fornito con 6 GB di RAM e 64 GB di memoria interna e Android Oreo 8.1, in esecuzione sul SoC Qualcomm Snapdragon 636. Nel complesso è un buon equilibrio tra le specifiche premium e di fascia media, a un livello di prezzo di fascia media.

Come per tutti i dispositivi rooted, normalmente non è possibile installare gli aggiornamenti OTA dopo aver effettuato il root. Questo di solito porta a bootloops poiché il sistema esegue controlli binari all'avvio. In questa guida Appuals, ti mostreremo come eseguire il flashing manuale degli aggiornamenti OTA su uno Zenfone Max Pro M1 con root, quindi non è necessario prima sbloccare il dispositivo, che in genere è abbastanza difficile da fare e la maggior parte delle persone dovrebbe provare a eseguire flash di una ROM di scorta completamente nuova prima dell'aggiornamento OTA.

Requisiti:

  • Zenfone Max Pro M1 sbloccato ( consultare la Guida di Appual Come sbloccare e eseguire il root di Zenfone Max Pro M1)
  • Ripristino TWRP modificato
  • Pacchetto OTA
  • Stock ROM: il ripristino / avvio rapido non ha importanza, è possibile utilizzare questo pacchetto per l'aggiornamento a 305

Download OTA modificati:

  • Dal 252 al 305
  • Dal 305 al 309

Per prima cosa scarica la ROM completa e l'aggiornamento OTA e salvali sul tuo Zenfone Max Pro M1, preferibilmente sulla scheda SD.

Vai alla cartella / data / cache e copia il file chiamato dlpkgfile da qualche parte sulla tua scheda SD, quindi rinominalo in OTA.zip

Estrai OTA.zip ( MiXPlorer sarebbe fantastico) e quindi nella cartella estratta, vai a META-INF \ com \ google \ android e apri il programma di aggiornamento script.txt nell'editor di testo nativo.

Rimuovere le seguenti righe dal file:

 contenereprop (getprop ("ro.product.device")) || abort ("E3004: questo pacchetto è per dispositivi \" ASUS_X00TD \ "; questo è un \" "+ getprop (" ro.product.device ") +" \ "."); getprop ("ro.build.asus.sku") == "WW" || abort ("E3009: questo pacchetto è per sku: \" WW \ "; questo è uno sku: \" "+ getprop (" ro.build.asus.sku ") +" \ "."); ui_print ("Fonte: Android / sdm660_64 / sdm660_64: 8.1.0 / OPM1 / 14.2016.1804.252-20180428: user / release-keys"); ui_print ("Target: Android / sdm660_64 / sdm660_64: 8.1.0 / OPM1 / 14.2016.1804.305-20180521: user / release-keys"); ui_print ("Verifica del sistema corrente ..."); controproprietà (getprop ("ro.build.fingerprint")) || abort ("E3001: il pacchetto prevede di costruire l'impronta digitale di Android / sdm660_64 / sdm660_64: 8.1.0 / OPM1 / 14.2016.1804.252-20180428: user / release-keys o Android / sdm660_64 / sdm660_64: 8.1.0 / OPM1 / 14.2016.1804.305- 20180521: user / release-keys; questo dispositivo ha "+ getprop (" ro.build.fingerprint ") +". "); apply_patch_check ("EMMC: / dev / block / bootdevice / by-name / boot: 47510824: 9ca7a29f3b90af90492bfa0c07275390f72f397d: 47502632: 80fbccb727c484733397429a9df38a499dee67fe") abort ("E3005: \" EMMC: / dev / block / bootdevice / by-name / boot: 47510824: 9ca7a29f3b90af90492bfa0c07275390f72f397d: 47502632: 80fbccb727c484733397429a9df38a499dee67 "; 

Ora salva il documento di testo e archivia nuovamente la cartella in OTA.zip

Se disponi di immagini di avvio rapido di riserva, puoi saltare il passaggio successivo .

Estrai lo stock ROM zip e vai su META-INF \ com \ google \ android, apri lo script di aggiornamento nell'editor di testo e rimuovi queste righe da esso:

 (! less_than_int (1524926024, getprop ("ro.build.date.utc"))) || abort ("E3003: Impossibile installare questo pacchetto (sab 28 apr 22:33:44 CST 2018) su build più recente (" + getprop ("ro.build.date") + ")."); contenereprop (getprop ("ro.product.device")) || abort ("E3004: questo pacchetto è per dispositivi \" ASUS_X00TD \ "; questo è un \" "+ getprop (" ro.product.device ") +" \ "."); ui_print ("Target: Android / sdm660_64 / sdm660_64: 8.1.0 / OPM1 / 14.2016.1804.252-20180428: user / release-keys"); show_progress (0.650000, 0); ui_print ("Immagine del sistema di patching incondizionatamente ..."); 

Salvare il file di testo e comprimere nuovamente la ROM di scorta.

Ora riavviare il bootloader e flash system.img, vendor.img, boot.img e twrp.img modificato se si dispone della versione corretta della ROM fastboot . In caso contrario, è possibile eseguire il flashing del TWRP.img modificato e forzare il riavvio al ripristino tenendo premuti contemporaneamente Volume giù + Potenza.

Quando si è in fase di ripristino, eseguire il flashing della .zip della ROM di scorta modificata e, successivamente, eseguire il flashing di OTA.zip: una volta completato, creare un backup di avvio, modem, immagine di sistema e immagine del fornitore.

Se in precedenza era stata decodificata la partizione dei dati, è possibile eseguire il flashing del normale TWRP utilizzando il TWRP modificato, oppure è possibile eseguire l'avvio in fastboot e riprogrammare nuovamente decrypt.zip.

Se si desidera un sistema con root senza TWRP e semplici aggiornamenti OTA in futuro, è possibile eseguire il flashing di Magisk e il recupero delle scorte utilizzando il TWRP modificato e riavviare. Successivamente, sarai in grado di eseguire il flash OTA con root e senza ulteriori problemi.

Articoli Interessanti